Benvenuto in Hotel Service - Outsurcing Alberghiero
  • facebook
  • linkedin
0765.389475
Via Guido Rossa, 37 - 00065 Fiano Romano (Roma)
Condividi su
Ultima modifica martedì 11 giugno 2019 17:15

Ospitalità cibernetica, il futuro degli Hotel

Sempre più spinta e futuribile la tecnologia per gli hotel, ma nel giusto equilibrio tra umano e automatizzato

Il futuro sarà quello dei cyber hotel? La tecnologia rivestirà un ruolo sempre più importante nell'hospitality. Lo ha messo in luce, di recente, una ricerca promossa a livello mondiale da Amadeus, Drivers of change in hospitality, che suggerisce un concetto preciso: gli utenti chiedono l'innovazione quando è utile per migliorare l'esperienza e la fruibilità, ma non rinunciano al contatto umano.


Vediamo insieme qualche esempio: Il 70% del campione (composto da oltre 7mila viaggiatori) vorrebbe usare lo smartphone come chiave per entrare in stanza. Il 64% gradirebbe la presenza in camera di assistenti virtuali, il 76% addirittura amerebbe essere accolto, alla reception, da personale dotato di auricolari a traduzione simultanea, così da potersi esprimere con la propria lingua. Eppure, il 67% delle persone (percentuale che sale al 74% tra gli europei) preferisce parlare con una persona fisica dello staff, e non con un apparecchio,sia all'accoglienza che durante il soggiorno, per salvaguardare il coinvolgimento emotivo.

Il futuro degli hotel si configura come una continua interazione tra servizi offerti dall'uomo e dalle macchine, nel giusto equilibro.

Un altro segmento destinato a crescere è quello degli smart speaker, tra i più famosi possiamo citare Alexa di Amazon, Google Home e Apple , ma a che cosa servono? L'ospite può impartire ogni ordine di cui ha bisogno: "Accendi le luci, imposta una sveglia alle 7, ordina un'insalata, aiutami con il checkout".

In Italia, diversi Hotel hanno annunciato di aver avviato una sperimentazione dello speaker. E la tecnologia serve anche per salvaguardare il marchio e combattere le recensioni false.
"Le false recensioni sono tossiche per il mercato, per gli esercenti, ma anche per i clienti, disorientati al momento della scelta. Questo accordo è una grande opportunità", sostiene Giovanna Manzi, direttore generale di Bw Italia.

Il mondo del turismo sta cambiando e gli alberghi l'hanno capito molto bene, impegnandosi nel rimanere al passo con i tempi e cercando di offrire al visitatore quanto di più moderno ed efficace si possa trovare sul mercato, trasformando il soggiorno del cliente in una vera e propria esperienza di viaggio basata su coinvolgimento, benessere e autenticità dell'esperienza.

Chiamaci al numero 0765.389475 Scrivici Stampa la paginaStampa la pagina